In offerta!

Ageno 2018 “La Stoppa”

30,9 

DESCRIZIONE

Ageno 2018 “La Stoppa”: un vino generoso. Colore che fa commuovere: aranciato come l’arancio per la permanenza sulle bucce. Al naso noce, albicocca appassita e pompelmo candito. In bocca esplode la persistenza, sostenuta da un’acidità corretta che sostiene la bevuta praticamente all’infinito nel bicchiere.

Scorri giù per le descrizione completa! 

INFORMAZIONI TECNICHE

Astuccio: Senza Astuccio
Produttore: La Stoppa
Nazione: Italia
Tipologia: Vino bianco
Vitigno: Malvasia di Candia Aromatica 90%, Ortrugo e Trebbiano 10%
Denominazione: Emilia IGT
Regione: Emilia Romagna
Zona di Produzione: Rivergaro PC
Annata: 2018

Disponibile

Descrizione

DESCRIZIONE DEL VINO BIANCO AGENO 2018 “LA STOPPA”

Ageno 2018 “La Stoppa”: da circa 30 anni, da quando Elena Pantaleoni è pienamente responsabile dell’azienda La Stoppa, si lavora sull’identità, chiedendosi perché una persona debba acquistare una specifica bottiglia di vino.

In questo senso ogni vino è unico e identitario. Custodire e preservare l’ambiente più che imporsi sulla natura è la risposta, e per Elena una scelta spontanea. Da qui nasce la decisione di fare agricoltura biologica, come punto di partenza, per un’agricoltura che contiene il valore del rispetto per “il vivente”. Fermentazioni spontanee, nessun utilizzo di chimica, solo tempo e pazienza. 

Il nome è un omaggio al fondatore de La Stoppa, l’Avvocato Giancarlo Ageno che per primo ha creduto nella grande potenzialità della zona e l’ha voluta valorizzare. Unico vino bianco secco aziendale, ottenuto da lunghe macerazioni, è solo uva di questa terra, calda e solare. Malvasia di Candia Aromatica, Ortrugo e Trebbiano coltivati su un terreno limoso-argilloso da viti di circa 20 anni. Dopo la vendemmia segue una macerazione sulle bucce per 4 mesi in vasca d’acciaio e/o cemento e una fermentazione spontanea con lieviti indigeni. Affinamento in tini in legno da 40 ettolitri e bottiglia per il tempo necessario.

NOTE DI DEGUSTAZIONE

Ageno 2018 “La Stoppa”: vino bianco di forte intensità che omaggia, con il suo nome, il vecchio proprietario della cantina che ha creduto per primo alle potenzialità della zona di origine del vitigno. Alla vista appare di colore ambrato , mentre il naso è dinamico , dove si avvertono sentori di te’ ,karkade’, confettura, caramello e spezie orientali. In poche parole un bouquet olfattivo tutto da scoprire e apprezzare. Il palato risulta complesso, morbido e di grande personalità e freschezza.

Per vedere l’azienda da più vicino clicca qui.