In offerta!

Zibibbo Secco in Anfora ‘Serragghia’ Giotto Bini 2021

91,9 

DESCRIZIONE

Zibibbo ‘Serragghia’ Giotto Bini 2021: un calice che rivela la propria identità poco per volta, che richiede un secondo assaggio di conferma, così come l’isola rivela le proprie bellezze lentamente, curva dopo curva di ogni sentiero o affacciandosi da uno dei tanti muretti a secco a picco sul mare o in cima ad una vallata.

Vino inconsueto che richiede un approccio libero da sovrastrutture e preconcetti; bottiglie che andrebbero degustate prima di conoscere il produttore, la sua idea di vinificazione e il territorio di provenienza, per non esserne influenzati.

Scorri giù per le descrizione completa! 

INFORMAZIONI TECNICHE

Astuccio: Senza Astuccio
Produttore: Giotto Bini
Nazione: Italia
Tipologia: Vino Bianco
Vitigno: Zibibbo 100%
Denominazione: Terre Siciliane IGT
Regione: Sicilia
Zona di Produzione: Isola di Pantelleria
Annata: 2021

 

Esaurito

Descrizione

DESCRIZIONE DEL VINO BIANCO ZIBIBBO SECCO IN ANFORA “SERRAGGHIA” GIOTTO BINI 2021

Zibibbo Secco in Anfora ‘Serragghia’ Giotto Bini 2021: lo Zibibbo di Pantelleria in anfora.

Sull’isola che vanta due riconoscimenti Unesco, e quest’anno anche le cinque vele della guida Blu, padre e figlio producono vini secchi, fermi e spumanti che si distinguono per eleganza e raffinatezza. Gabrio e Giotto Bini “vignerons de père en fils”.

I vini dell’azienda Serragghia di Gabrio e Giotto Bini nascono nei sei ettari di vigneto situati in contrada Serraglia, nel sud dell’Isola di Pantelleria. Vini prodotti in anfora da uve Zibibbo che si contraddistinguono per la loro particolare eleganza e raffinatezza. La coltivazione degli alberelli, che arrivano a superare il secolo di età franchi di piede, è eseguita secondo il massimo rispetto dell’ambiente circostante e della vite. Tutte le operazioni sono manuali, il terreno si lavora e concima con l’ausilio di due cavalle, poi lasciate libere di scorrazzare tra i vigneti.

Le uve raccolte vengono poi riposte, per la fermentazione, nelle anfore in terracotta, dove svolgono macerazione sulle bucce, che sono interrate fra tufo e pietra lavica e tappate solamente con una pietra in marmo posata sulla sommità.

Svinatura e affinamento negli stessi contenitori per 7 mesi.

NOTE DI DEGUSTAZIONE

Zibibbo ‘Serragghia’ Giotto Bini 2021 si presenta di un un colore torbido che denota subito il suo carattere. Subito profumi ossidati ed invitanti, in bocca un’ esplosione di sensazioni con una prevalente acidità che lo rende fresco e abbinabile a ogni piatto che possiate immaginare, ma forse è meglio apprezzarlo singolarmente, anche in meditazione.

Al naso intense note agrumate, di pera rugginosa, di richiamo più sapido fino al cappero, un crescendo al palato, una infinita sorpresa nell’infinito retrogusto. Che grande emozione!

Per vedere l’azienda da più vicino clicca qui.