In offerta!

Bukkuram Sole D’Agosto 2022 “Marco De Bartoli”

60,9 

DESCRIZIONE

Bukkuram Sole D’Agosto 2022 “Marco De Bartoli”: 100% Zibibbo coltivato ad Alberello Pantesco, parte delle uve appassisce per circa 2 settimane su appositi stenditoi, mentre la rimanente parte resta sulla pianta fino a Settembre. A fermentazione in corso l’uva precedentemente appassita viene aggiunta al vino lasciandola macerare per circa 3 mesi ottenendo la giusta simbiosi tra componente alcolica e tenore zuccherino.

Affina 6 mesi in barriques e 6 mesi in acciaio. Sentori di frutta secca e frutta candita, bergamotto, fichi e uva passa. Pulito e fresco in bocca, non sbaglia mai.

Da abbinare con frutti di stagione, dolci alla crema, pasticceria secca e cioccolato fondente. Servire a 12-16°C.

Scorri giù per le descrizione completa! 

INFORMAZIONI TECNICHE 

Astuccio: Senza Astuccio
Produttore: Marco de Bartoli
Nazione: Italia
Tipologia: Vino bianco dolce
Vitigno: Zibibbo 100%
Denominazione: Passito di Pantelleria DOC
Regione: Sicilia
Zona di Produzione: Isola di Pantelleria(TP)
Annata: 2022

Disponibile

Categorie: , , , Tag:

Descrizione

DESCRIZIONE DEL  BUKKURAM SOLE D’AGOSTO 2022 “MARCO DE BARTOLI” 

Bukkuram Sole D’Agosto 2022 “Marco De Bartoli” nasce da un uomo, Marco, che a partire dagli anni ‘80 ha dimostrato un amore viscerale per la sua terra, la Sicilia.

Nei primi anni Ottanta Marco De Bartoli rimane folgorato dalle potenzialità di una terra affascinante: Pantelleria.
Proprio nella zona di Bukkuram decide di realizzare una nuova cantina, all’interno di un dammuso risalente al Settecento, con circa 5 ettari di vigneto attorno, a 200 metri sul livello del mare. Come a Samperi, nel rispetto della cultura del territorio, la cantina prende il nome dall’omonima contrada.

Bukkuram, dall’arabo “padre della vigna”, era la zona di Pantelleria prediletta dagli Arabi per la coltivazione dell’uva Zibibbo. Qui, sull’unico altipiano con esposizione sud-ovest dell’isola, è situato il vigneto dell’azienda, coltivato ad alberello pantesco, pratica agricola dichiarata dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità nel 2014, e la cantina, ospitata in un tradizionale dammuso.

Marco dialogò per anni con i più esperti e anziani agricoltori dell’isola, per carpirne i segreti e imparare come l’uva, appassita al sole, potesse diventare il “Nettare degli Dei”. È proprio qui, nel 1984, che mette in bottiglia il suo primo passito chiamato Bukkuram, in omaggio alle incantevoli terre in cui è prodotto, nella contrada più vocata per la produzione di questo vino ottenuto con la ricetta tradizionale, un moscato passito di Pantelleria che ha orgoglio e merito di avere risvegliato da un lungo letargo l’interesse per un vino che perfino la mitologia greca annovera tra le sue leggende.

Appassimento al sole di una parte delle uve per almeno due settimane in appositi stenditoi, delimitati da grossi muri in pietra lavica. La rimanente parte matura sulla pianta fino a settembre. A fermentazione avanzata con lieviti indigeni, l’uva appassita in precedenza, e sgrappolata a mano, viene aggiunta al vino a più riprese e lasciata a macerare per circa tre mesi fino a ottenere un equilibrato rapporto tra la componente alcolica e il residuo zuccherino. Segue un breve passaggio in botte di almeno 6 mesi e un affinamento in vasca d’acciaio prima di andare in bottiglia.

NOTE DI DEGUSTAZIONE

Bukkuram Sole D’Agosto 2022 “Marco De Bartoli”: ogni anno la vendemmia racconta sensazioni e potenzialità diverse. Questo a Pantelleria è maggiormente amplificato. Marco De Bartoli durante la vendemmia ripeteva spesso che l’elemento indispensabile per ottenere il suo passito di Pantelleria era il “sole d’agosto”, proprio il mese in cui a Bukkuram si mettono ad appassire le uve. Bukkuram “Sole d’Agosto” è il passito che
annualmente viene prodotto nel vigneto di Bukkuram.

Le caratteristiche dell’uva appassita consentono di raccontare un territorio, con aromi e profumi che solo questa magica isola riesce a dare. Un passito giovane, fresco e fruttato, in grado di regalare piacevoli sensazioni. Bukkuram Sole D’Agosto 2020 “Marco De Bartoli” Passito di Pantelleria presenta un  naso intenso e suadente. Una spremuta d’isola che sa di zagara, albicocca disidratata, refoli salmastri e erbe aromatiche. Sorso pieno e cremoso, scandito da una dolcezza rinfrancante e mai invadente, ma ravvivato anche da un apporto puntuale di freschezza e sapidità.

Da abbinare con frutti di stagione, dolci alla crema, pasticceria secca e cioccolato fondente. Servire a 12-16°C.

Per vedere l’azienda da più vicino clicca qui.