In offerta!

Barolo DOCG 2020 “Prunotto – Antinori”

41,6 

DESCRIZIONE

Barolo DOCG 2020 “Prunotto – Antinori”: inizia ad esprimersi già qualche minuto dopo l’apertura e riesce a dare il meglio di sé dopo circa un’ora di ossigenazione. Barolo eccellente per il prezzo proposto: pronto fin da subito, non risulta austero e troppo impegnativo, seduce il palato con una distinta eleganza. Ottima longevità!

Scorri giù per le descrizione completa! 

INFORMAZIONI TECNICHE

Astuccio: Senza Astuccio
Produttore: Prunotto – Antinori
Nazione: Italia
Tipologia: Vino rosso
Vitigno: Nebbiolo 100%
Denominazione: Barolo DOCG
Regione: Piemonte
Zona di Produzione: Alba (CN)
Annata: 2020

Disponibile

Descrizione

DESCRIZIONE DEL VINO ROSSO BAROLO DOCG 2020 “PRUNOTTO – ANTINORI”

Barolo DOCG 2020 “Prunotto – Antinori”: etichetta storica di Prunotto, nato con la vendemmia 1905 dalle migliori uve provenienti dai vigneti nel cuore della denominazione del Barolo. L’affinamento in botti grandi di diverse capacità esalta la straordinaria tipicità del Nebbiolo di queste zone. Un vino che valorizza e porta avanti con successo lo storico connubio dell’azienda tra sperimentazione e produzione.

 Il nome Barolo probabilmente deriva dal celtico “bas reul”, che significa “luogo basso”. È infatti evidente come il paese si trovi, al contrario delle cittadine vicine, in una posizione sotto-elevata, quasi a chiudere una valle. Da anni ormai si considera “il vino dei re ed il re dei vini” e la più nobile e potente espressione del Nebbiolo. Dopo la raccolta l’uva selezionata viene diraspata e pigiata. La macerazione è decorsa in circa 8 giorni a una temperatura massima di 30 °C. Post fermentazione alcolica segue la fermentazione malolattica che si conclude prima della fine dell’inverno. L’affinamento di 18 mesi minimi è avvenuto in botti di rovere di diverse capacità, che hanno conferito al vino struttura ed equilibrio.

NOTE DI DEGUSTAZIONE

Barolo DOCG 2020 “Prunotto – Antinori”: si presenta  di un colore limpido, rosso granato intenso e vivace. Al naso è chiaramente intenso e fruttato: ribes rosso, fragolina di bosco, arancia candita, ma non manca la speziatura di cannella e noce moscata, sentori di violetta e un fine e complesso finale di liquirizia e china. In bocca è secco, caldo e abbastanza morbido; la freschezza ben si armonizza con i tannini e la sapidità. Per il suo gusto deciso e corposo, l’abbinamento immediato è quello con pietanze come carni rosse, cacciagione, funghi porcini, formaggi stagionati, tagliolini al tartufo, con i bolliti misti, tagliata di fassona e stinco di vitello brasato.

Per vedere l’azienda da più vicino clicca qui.