STORIA

Il vitigno Sauvignon assieme allo Chardonnay è la varietà a bacca bianca più diffusa e famosa al mondo, e da essa si ricavano alcuni fra vini bianchi più conosciuti e ricercati. Ne esistono perlomeno due biotipi, il Sauvignon piccolo o giallo e il Sauvignon grosso o verde, meno diffuso e che corrisponde al Sauvignonasse, simile al FriulanoSi ritiene che il nome “Sauvignon” derivi dal termine francese “sauvage”, che significa “selvaggio”, probabilmente a causa delle sue origini incontaminate e selvagge. È originario della regione vinicola francese della Loira e la storia del Sauvignon Blanc risale almeno al XVIII secolo, ma potrebbe essere addirittura più antica.

DIFFUSIONE

Il vitigno Sauvignon Blanc è diffuso in tutto il mondo, con una presenza significativa in numerose regioni vinicole. In Francia, il Sauvignon Blanc è coltivato principalmente nella Valle della Loira, dove si utilizza per produrre vini secchi e freschi, come Sancerre e Pouilly-Fumé. È diffuso anche in altre regioni, come Bordeaux e Languedoc, dove si utilizza in misura minore per produrre vini bianchi. In Nuova Zelanda, il Sauvignon Blanc è il vitigno bianco più coltivato e apprezzato. I vini di Sauvignon Blanc prodotti in Nuova Zelanda sono noti per il loro carattere intenso e pungente, con note tropicali. In altre regioni vinicole del mondo, come California, Cile, Sud Africa, Australia e Italia, il Sauvignon Blanc si coltiva con successo  per produrre vini di diversi stili. Ad esempio, in California, per produrre vini fruttati e morbidi, mentre in Cile più per produrre vini secchi e minerali.

In generale, il Sauvignon Blanc è un vitigno molto versatile, che si può utilizzare per produrre una vasta gamma di vini bianchi di alta qualità. Grazie alla sua diffusione globale e alla sua capacità di adattarsi a diverse condizioni climatiche e terroir, il Sauvignon Blanc è uno dei vitigni bianchi più popolari e amati al mondo.

VINO

I vini a base Sauvignon Blanc sono vini dal bouquet intenso, spesso descritto come erbaceo, vegetale o fruttato, con note di frutta tropicale come mango e papaya, agrumi come il pompelmo e la limetta, e talvolta anche note di erbe aromatiche come la salvia o il timo. Hanno una notevole acidità che gli conferisce freschezza e vivacità. Buona persistenza gustativa e un retrogusto piacevolmente amarognolo. Il colore che varia dal giallo paglierino al verde dorato. Questo vitigno matura piuttosto precocemente rispetto ad altri vitigni, il che significa che si raccoglie prima di altri vitigni. È un vitigno versatile e può crescere in diverse zone climatiche. 

Il Sauvignon Blanc si utilizza principalmente per la produzione di vini bianchi secchi, spesso fermentati in acciaio inossidabile per preservarne l’aroma e la freschezza. Spesso utilizzato in blend con altri vitigni bianchi come il Sémillon o il Chardonnay per creare vini complessi e bilanciati.

Visualizzazione di 8 risultati