STORIA

Il vitigno Syrah, conosciuto anche come Shiraz, ha una storia antica e affascinante che risale a molti secoli fa. Si crede che il Syrah abbia avuto origine nella regione della Persia (l’attuale Iran) o nella città di Shiraz in particolare, dove il vitigno era conosciuto con il nome di “Shirazi”. La storia risale almeno al periodo romano, quando i vigneti venivano coltivati in tutta la regione del Rodano. Tuttavia, la coltivazione del Syrah come varietà a sé stante è stata documentata solo a partire dal Medioevo. Il vitigno arriva in Australia alla fine del XVIII secolo, dove incontra un grande successo e una rapida diffusione. In Australia, il Syrah è noto come Shiraz, e rappresenta uno dei vitigni più importanti e iconici del Paese.

In seguito, il vitigno arrivò in diverse regioni del Mediterraneo, compresa la Francia dove il Syrah si diffuse per la prima volta nella regione del Rodano,  dove ancora oggi rappresenta uno dei vitigni più importanti. Qui, il Syrah da origine a vini rossi di grande qualità, come il famoso Châteauneuf-du-Pape.

 

DIFFUSIONE

Fuori dall’Europa, il Syrah trova una grande diffusione in Australia, dove è il vitigno più coltivato, noto come Shiraz. L’Australia ha uno stile di Shiraz unico, caratterizzato da un gusto fruttato e speziato. Il vitigno è anche diffuso in altri paesi del Nuovo Mondo, come il Sudafrica, la Nuova Zelanda, gli Stati Uniti (in particolare in California e nello Stato di Washington) e il Sud America. L’adattabilità del vitigno a diversi terroir e climi, nonché la capacità di produrre vini di grande qualità e carattere definisce il successo del Syrah. Il vitigno è noto per la sua capacità di produrre vini rossi corposi, tannici e speziati, ma si può anche vinificare in uno stile più leggero e fruttato. Il Syrah si utilizza spesso in blend con altri vitigni, come il Grenache e il Mourvèdre nella regione del Rodano, o il Cabernet Sauvignon in Australia.

In generale, il Syrah è uno dei vitigni più importanti e diffusi del mondo, apprezzato dai produttori di vino per la sua versatilità e la capacità di produrre vini di grande qualità in molte parti del mondo.

VINO

Il vitigno Syrah è noto per produrre vini rossi corposi e intensi, caratterizzati da note speziate, fruttate e di pepe nero. In generale questi vini presentano delle caratteristiche comuni alle diversi espressioni.

Hanno un colore rosso rubino intenso con riflessi violacei. Il bouquet dei vini Syrah è complesso e variegato, con note di frutti di bosco, prugna, ciliegia, mirtillo e ribes. In aggiunta, il Syrah può presentare aromi di spezie come il pepe nero, il chiodo di garofano, la cannella e la noce moscata. Al palato sono corposi, con una struttura tannica robusta e un’alta acidità. I sapori sono molto intensi e persistono a lungo in bocca, con note di frutta rossa e spezie. In alcuni casi, i vini Syrah possono presentare anche sentori di cuoio, tabacco e cioccolato.

Sviluppano un potenziale di invecchiamento elevato, ottenendo progressivamente una maggiore complessità e profondità con il passare degli anni. In generale, i vini Syrah raggiungono il loro apice dopo circa 5-10 anni dalla vendemmia.

 

Visualizzazione di 11 risultati