STORIA

Le radici del Cabernet Franc sono molto probabilmente da ricercarsi in Spagna, sul versante dei Pirenei e poi importato in Francia, a Bordeaux, grazie ad alcuni pellegrini, fino a raggiungere la Loira, considerata oggi la zona ideale per la sua coltivazione. Il vitigno Cabernet Franc è progenitore del più famoso Cabernet Sauvignon, nato nel Medioevo da un incrocio spontaneo con il Sauvignon Blanc. Nel nome del vitigno è racchiuso tutto il suo fascino e la sua caratteristica principale: infatti un vino franco è quel vino dotato di profumo pulito e inconfondibile, che richiama la tipologia del vino e lo rende immediatamente riconoscibile.

DIFFUSIONE

È un vitigno importante in molte regioni vinicole della Francia, tra cui la Valle della Loira, Bordeaux e la regione del Sud-Ovest. Oltre alla Francia, il Cabernet Franc si coltiva in molte altre parti del mondo, tra cui l’Italia, la Spagna, l’Ungheria, la Romania, la Bulgaria, la Moldavia, il Canada, gli Stati Uniti (in particolare in California e nella regione di Finger Lakes), il Messico, il Cile, l’Argentina, il Sudafrica, l’Australia e la Nuova Zelanda.

Il vitigno Cabernet Franc è diffuso in Italia in diverse regioni. Le principali regioni italiane in cui si coltiva il Cabernet Franc sono la Toscana, il Piemonte, il Veneto e l’Alto Adige. In Toscana, il Cabernet Franc è spesso utilizzato come varietà di assemblaggio nei vini Super Tuscan, insieme ad altri vitigni internazionali come il Cabernet Sauvignon e il Merlot. In particolare, è coltivato nelle zone del Chianti, del Maremma e dell’Arezzo.

Nel Piemonte, il Cabernet Franc si utilizza principalmente per la produzione di vini rossi in purezza o in assemblaggio con altre varietà locali come il Nebbiolo. Diffuso nelle zone del Monferrato e della Langhe. Nel Veneto, il Cabernet Franc si trova principalmente nella zona del Veneto Orientale, in particolare nella DOC Lison-Pramaggiore, dove si utilizza per la produzione di vini rossi e rosatiIn Alto Adige, il Cabernet Franc è diffuso invece nella zona di Bolzano sia per vini rossi in purezza o in assemblaggio con altre varietà locali come la Lagrein.

 

DIFFUSIONE

In generale, il Cabernet Franc produce vini rossi eleganti e complessi, con un aroma intenso di frutti rossi come la ciliegia, il lampone e la mora, arricchiti da note speziate di pepe nero, pepe verde e tabacco. In alcuni casi, possono essere presenti anche note di erbe aromatiche come la menta e la salvia. Alla bocca, i vini fatti con il Cabernet Franc sono generalmente di corpo medio e hanno un’acidità equilibrata, che li rende freschi e piacevoli da bere. I tannini sono morbidi ma presenti, e invecchiando i vini possono sviluppare una maggiore complessità aromatica e gustativa.

Si utilizza spesso in assemblaggio con altri vitigni, come il Cabernet Sauvignon, il Merlot e il Petit Verdot, per creare vini di maggior struttura e complessità. Tuttavia, quando coltivato in condizioni ottimali e vinificato in purezza, può dare origine a vini di grande qualità e personalità, apprezzati dagli amanti del vino per la loro eleganza, la loro complessità e la loro longevità.

Visualizzazione di 8 risultati